Fantasyland

 

 
Dubai è uno dei posti più curiosi che mi sia capitato di frequentare, e la principale curiosità sta nel fatto che un posto del genere esista davvero. In questo, Dubai assomiglia un po’ a Las Vegas, una città  nata letteralmente nel mezzo del nulla, “in the middle of nowhere”, su un altopiano deserto torrido ed inospitale dove non c’è un solo motivo al mondo che giustifichi l’ insediamento di una comunità.
Ma l’ essere umano, si sa, è ricco di fantasia e di intraprendenza, e Las Vegas ha trovato nel gioco d’ azzardo (proibito negli stati limitrofi) ed in una legislazione alquanto allegra in  fatto di matrimoni (proibita in qualsiasi altro posto al mondo) motivi sufficienti non solo per esistere ma anche per prosperare alquanto.
A tal punto prospera, Las Vegas, da potersi permettere gli hotel ed i ristoranti più a buon mercato di tutta l’ America. I soldi dei turisti arriveranno comunque, spontaneamente versati nelle pance delle slot machines e nelle percentuali dei casino, dunque, devono aver pensato, perché spremere preventivamente e magari scoraggiare i potenziali clienti ?
Las Vegas è la dimostrazione di come si possano cavare quattrini non dico dalle pietre, che anche quelle lì scarseggiano, ma persino dalla sabbia. L’ America poi, che è sì in buona parte puritana, ed in modo particolare lo è nel confinante Utah dei Mormoni, ma è anche estremamente rispettosa del talento per il business, e volentieri chiude entrambi gli occhi di fronte al successo, ed ecco che un posto che non dovrebbe esistere invece esiste e si arricchisce.
 
Dubai somiglia a Las Vegas non solo per le condizioni climatiche, quaranta gradi da maggio ad ottobre, ma anche per il fatto che un posto del genere non dovrebbe proprio esistere.
La maggior parte dei paesi arabi mediorientali vive e prospera sul petrolio, e gli Emirati Arabi Uniti (U.A.E.) non fanno eccezione se non per il fatto di possedere (come il Qatar) più gas naturale che olio, ma è un dettaglio.
Non è invece un dettaglio il fatto che i giacimenti non siano equamente distribuiti fra i sette emirati, che compongono questa assai riluttante federazione. Il prezioso residuato organico infatti si trova in massima parte ad Abu Dhabi e quasi per niente a Dubai.
Si sa che nulla aguzza l’ ingegno più dell’ invidia, e gli emiri di Dubai, per niente disposti al vassallaggio, neppure psicologico, né al ruolo di parenti sfigati, hanno pensato di approfittare anche loro dei fiumi di petrodollari che circolano nell’ area dedicandosi in maniera persino spregiudicata alla finanza ed al turismo.

 


Ma nel lungo periodo, se si vuole continuare ad attirare ricchi turisti e finanzieri occorre avere anche qualcosa da mostrare, e dunque gli emiri di Dubai hanno cominciato ad inventarsi ogni sorta di stravaganze, con il risultato che oggi Dubai è una specie di museo dell’ architettura contemporanea, ogni grattacielo “firmato” da un celebre architetto, ogni nuovo edificio che si sforza di essere più avveniristico ed originale dei precedenti.

 

Ma può anche darsi che gli emiri di Dubai ed i loro cortigiani, in preda ad una specie di delirio di onnipotenza, disponessero di un talento innato per questo genere di cose, questo non posso saperlo con certezza, ma mi piace immaginare una corte reale come quella delle fiabe, il sovrano annoiato che si affaccia alla finestra una mattina presto, osserva l’ arenile sabbioso e borbotta: “Come mi piacerebbe che ci fosse un’ isola da guardare, qui davanti”.
Ed il gran visir o chi per esso, lì vicino, nell’ udire queste parole riunisce il Gran Consiglio, “Sua maestà vuole un’ isola !”, i fondi vengono stanziati, i lavori appaltati, i fantastiliardi spesi.
Ed ecco sorgere un’ elegante isola sotto le vostre finestre, graziosa Maestà, l’ abbiamo fatta a forma di palma, speriamo di avere fatto cosa gradita, c’è anche da dire che con tutte quelle foglie ci ritroviamo un sacco di nuove spiagge e per ogni spiaggia possiamo costruire un nuovo hotel a cinque stelle che non fa mai male, così coi turisti ci ripaghiamo la spesa per l’ isola.

 


Che poi, Maestà, è venuta a costare meno del previsto, si figuri che sono bastati appena cento milioni di metri cubi di materiale, e per non buttare via quello che ci era avanzato ci siamo presi la libertà di farne un’ altra, di isola a forma di palma, un po’ più in là, così vostra Grazia può riposare lo sguardo alternando i paesaggi.
Come dite Sire ? Sono un po’ piccole ? E’ vero, ne convengo. Sa cosa facciamo, Maestà ? Ne realizziamo subito una dieci volte più grande, la facciamo di un cinquantina di chilometri quadrati e la mettiamo in fondo di là che tanto si vede bene lo stesso.
Come dice vostra Grazia ? Ah, sì, ci vuole una bella festa per l’ inaugurazione, certo. E le piacerebbe che per allietare gli ospiti ci fosse Kilye Minogue a cantare ? Sì, lo so che è la sua cantante favorita, Sire, ma vede, c’è un problema, ci ha risposto che non verrebbe qui a cantare nemmeno per un milione di dollari. Come dite sire ? Dategliene due ? Che sciocco, non ci avevo pensato. Sarà fatto.

 

 

A proposito, Sire, lo vede quel tratto di mare fra le due isole a palma ? Non le piacerebbe se lì ci mettessimo un arcipelago a forma di planisfero terrestre con tutti i continenti ? Con due o trecento isolotti artificiali ce la dovremmo fare, e poi è anche comodo fer far ripassare geografia ai principini. Allora procedo.
 
Ah, dimenticavo. Sull’ ultma isola ci siamo permessi di mettere sotto le spiagge dei serpentini di raffreddamento, così si può entrare ed uscire dall’ acqua senza scottarsi i piedi, le andrebbe di provarla ?

 

Come dite, Maestà ? Tutto questo mare ha un po’ stufato e preferirebbe fare una sciatina ? Troppo giusto, sire. E so bene che quel paio di piste baby che abbiamo realizzato presso la Mall of Emirates non soddisfano più il palato, perciò mi sono permesso di lanciare un progetto moooolto più grande….
 
Chiaro che ho un po’ scherzato, non è esattamente così che vanno le cose, ma quello che ho elencato sopra è tutto vero.

 


Qualcuno ricorderà il favoloso Hotel a sette stelle a forma di vela, il mitico Burji Al Arab (la torre degli Arabi), dotato di ristorante sotto il mare con vetrata panoramica degna di un film di 007, quello con la vertiginosa piattaforma a 210 m d’ altezza su cui si disputò un incontro di tennis fra Agassi e Federer (sì, va bene, l’ emiro ama anche il tennis…). L’ albergo più alto del mondo, insomma.
Ebbene, è superato.

Adesso non è neppure il più alto di Dubai perché a Dubai (e dove se no ?) è stato costruito il Rose Tower, 72 piani, 333 metri. Adesso è lui l’ albergo più alto del mondo. Albergo, specifico, perché anche lui fa la figura del nanerottolo di fianco al Burji Khalifa, l’ edificio in assoluto più alto del mondo, 160 piani e 828 metri, quasi il doppio dell’ Empire State Building. E' quello che domina la foto sottoil titolo, per intenderci.

E così di grattacielo in grattacielo, Dubai ha vissuto una crescita edilizia impetuosa, che poi è diventata un boom, e poi una bolla speculativa, il nome che da qualche tempo si da a quel fenomeno vecchio come il mondo che è la catena di Sant’ Antonio.
 
La cosa funzionava più o meno così.
Un imprenditore più o meno intraprendente comprava un terreno, fondava una società immobiliare e vendeva gli appartamenti del costruendo appartamento. Con gli anticipi raccolti comprava dieci terreni, registrava dieci nuove immobiliari e vendeva anche questi appartamenti.
All’ inizio gli appartamenti venivano costruiti davvero, naturalmente, ricordo anni in cui avvicinandosi a Dubai si attraversava una selva di gru gigantesche, mostruosi grattacieli sorgevano a mazzi da dodici, in tutta l’ area degli Emirati si faticava a trovare persino il cemento. Il cemento !
Le cose avevano preso un ritmo tale che parecchie persone erano riuscita a comprare appartamenti di edifici da costruire, e rivenderli al doppio prima ancora che si fosse visto un solo bulldozer nel cantiere.
 
Ma la speculazione non si sazia mai, accelera se stessa ad un ritmo folle, esponenziale, le cose non potevano durare e non durarono, come accade a tutte le catene di Sant’ Antonio o bolle come adesso si ama chiamarle. La crisi esplode, gli appartamenti restano invenduti, le società immobiliari restano senza fondi e nella devastata quiete dopo la tempesta i primi artefici della bolla contano i lauti profitti, gli ultimi si ritrovano col cerino acceso in mano.
Niente di nuovo sotto il sole.
 
La cosa fastidiosa (per Sua Maestà) è che la crisi ha investito proprio lui, il grattacielo più alto del mondo, e per  evitare la bancarotta la società che lo costruiva si è trovata costretta a chiedere aiuto a chi se non al peggior antagonista di sempre, proprio lui, l’ Emiro di Abu Dhabi, quello che nel frattempo aveva organizzato il Gran Premio di Formula 1, il Ferrari World ed un paio di altre cosucce da niente.
È per questo che a metà dei lavori il grattacielo ha cambiato nome, si chiamava prima Burj Dubai, che voleva dire “Torre di Dubai”, e adesso si ritrova a chiamarsi Burj Al Khalifa, che vorrà anche dire Torre del Califfo ma vuole soprattutto dire Torre di Khalifa, essendo Khalifa proprio lui, l’ odiato emiro di Abi Dhabi.
Un affronto mai visto, come se Moratti fosse costretto a chiamare “Palazzo Milan” il suo nuovo edificio.
 
Nel frattempo, mentre sorseggio succo di limone e menta assaggiando un discreto kebab nel pub “Shakespeare & Co.” (sic)  di Sheik Zayed Road, mi trovo a pensare a quando stamattina sono entrato in città, accolto da scheletri di grattacieli incompiuti rimasti fossilizzati a metà dell’ opera, estinti come dinosauri all’ arrivo del meteorite. Ed a come stamattina ho attraversato la città, in un traffico che è la pallida ombra di quello di una volta.

A proposito, se volete fare un salto sul Burj Khalifa e non soffrite di vertigini, ve lo lascio qui sotto.
 

 

 

Annunci

68 commenti su “Fantasyland

  1. ricominciamento ha detto:

    Wow! Sono posti inimmaginabili, nel senso che non dovrebbero proprio esistere. Las Vegas, Dubai, non li paragono a dei parchi dei divertimenti, che di notte sono spopolati, loro invece, sono città dove la gente vive una vita "normale", nella quasi totale anormalità riespetto al resto del mondo. 🙂

  2. SAMOTHES ha detto:

    Mi piacciono le palme verdi sul mare in pieno deserto, mi piacciono gli edifici futuristici… in fotografia… eeee non ho idea di come si viva a Dubai, non ho idea di che cosa si possa trovare a Las Vegas.. di come si vive lì, ma stando qui e sapendone pochissimo, mi vien da chiedermi: ma tutto questo in nome di che cosa? E' un gioco costosissimo che serve alla speculazione sfrenata, al divertimento e alla distrazione…è un gioco bello, come i balocchi di certe favole, che serve a vantarsi con gli amichetti che non ce l'hanno, che serve a dimenticare la vita quotidiana o sono dei simboli? E se lo sono, sono il simbolo di che cosa e a cosa servono? 
    Perdonami Melo, ma son ignorante e non so capirne il senso. 

  3. SAMOTHES ha detto:

    Mi piacciono le palme verdi sul mare in pieno deserto, mi piacciono gli edifici futuristici… in fotografia… eeee non ho idea di come si viva a Dubai, non ho idea di che cosa si possa trovare a Las Vegas.. di come si vive lì, ma stando qui e sapendone pochissimo, mi vien da chiedermi: ma tutto questo in nome di che cosa? E' un gioco costosissimo che serve alla speculazione sfrenata, al divertimento e alla distrazione…è un gioco bello, come i balocchi di certe favole, che serve a vantarsi con gli amichetti che non ce l'hanno, che serve a dimenticare la vita quotidiana o sono dei simboli? E se lo sono, sono il simbolo di che cosa e a cosa servono? 
    Perdonami Melo, ma son ignorante e non so capirne il senso. 

  4. AromaEssenziale ha detto:

    Non conosco Dubai e nemmeno Las Vegas.
    Non so bene che cosa pensare..

  5. AromaEssenziale ha detto:

    Non conosco Dubai e nemmeno Las Vegas.
    Non so bene che cosa pensare..

  6. egle1967 ha detto:

    A Las Vegas Ci sono stata molti anni fa , per curiosità. Ero così vicina che ci ho voluto fare un salto. E direi che non è vero che è un posto che non dovrebbe esistere. Certo in uno stato in cui si vive liberamente e con coscienza ed equilibrio non avrebbe ragione di esistere. Ma credo sia neessario avere per gli americani e per li governa un luogo dove tutto quello che non è permesso fare in altri stati li lo si fa. E dovrebbe essere possibile sposarsi ovunque quando si vuole ed in fretta senza burocrazie, lungaggini , e giocare d'azzardo se si vuole e bere ecc. Ovunque. Ma gli americani vogliono controllare tutto, vogliono mantenere un immagine di purezza agli occhi di loro stessi e cosi' vietano e lasciano aperte delle valvole di sfogo, giusto perchè la gente non si incazzzi troppo!

  7. egle1967 ha detto:

    A Las Vegas Ci sono stata molti anni fa , per curiosità. Ero così vicina che ci ho voluto fare un salto. E direi che non è vero che è un posto che non dovrebbe esistere. Certo in uno stato in cui si vive liberamente e con coscienza ed equilibrio non avrebbe ragione di esistere. Ma credo sia neessario avere per gli americani e per li governa un luogo dove tutto quello che non è permesso fare in altri stati li lo si fa. E dovrebbe essere possibile sposarsi ovunque quando si vuole ed in fretta senza burocrazie, lungaggini , e giocare d'azzardo se si vuole e bere ecc. Ovunque. Ma gli americani vogliono controllare tutto, vogliono mantenere un immagine di purezza agli occhi di loro stessi e cosi' vietano e lasciano aperte delle valvole di sfogo, giusto perchè la gente non si incazzzi troppo!

  8. melogrande ha detto:

    Che dire ?
    Sia l' una che l' altra sono città che secondo logica non avrebbero dovuto svilupparsi come hanno invece fatto.
    Mi sembra che se c'è un significato da ricavarci è che la struttura economica occidentale è in grado letteralmente di cavare soldi dalle pietre, più o meno, cioè inventare un business dal nulla.
    Che poi quello che dice egle sulla tolleranza dell' America verso Las Vegas o (mutatis mutandis) del mondo arabo verso Dubai direi che giustifica la continuità del successo. 
    Ma chi per primo ha intrapreso la strada non aveva altro fine che di arricchirsi….

  9. melogrande ha detto:

    Che dire ?
    Sia l' una che l' altra sono città che secondo logica non avrebbero dovuto svilupparsi come hanno invece fatto.
    Mi sembra che se c'è un significato da ricavarci è che la struttura economica occidentale è in grado letteralmente di cavare soldi dalle pietre, più o meno, cioè inventare un business dal nulla.
    Che poi quello che dice egle sulla tolleranza dell' America verso Las Vegas o (mutatis mutandis) del mondo arabo verso Dubai direi che giustifica la continuità del successo. 
    Ma chi per primo ha intrapreso la strada non aveva altro fine che di arricchirsi….

  10. SAMOTHES ha detto:

    E allora, mi sa che il senso non mi piace tanto. E in tal senso preferisco Firenze, o Roma o Palermo o Napoli o Atene o Singapore…. ooo Riva del Garda. 😛 Preferisco, già.  

  11. feritinvisibili ha detto:

    Scrivi davvero bene Melo, questo post lo si legge come bere un succo di limone a 40° gradi, ed è spassosissimo.
    Su Dubai e Las Vegas dico solo che preferirei vivere in una caverna e cibarmi di erbe e bacche piuttosto che vivere in posti del genere.
    Dico sul serio.

  12. feritinvisibili ha detto:

    Scrivi davvero bene Melo, questo post lo si legge come bere un succo di limone a 40° gradi, ed è spassosissimo.
    Su Dubai e Las Vegas dico solo che preferirei vivere in una caverna e cibarmi di erbe e bacche piuttosto che vivere in posti del genere.
    Dico sul serio.

  13. SAMOTHES ha detto:

    Feriti, vieni a vivere quassù allora! 😀
    MO' t'aspetto. E oltre alle erbe e alle bacche sappi che ci stanno pure la frutta e le noci! E anche le verdure dell'orto, volendo, se mi dai na mano a coltivarle. 😀 Per l'inverno facciamo scorta. 

  14. SAMOTHES ha detto:

    Feriti, vieni a vivere quassù allora! 😀
    MO' t'aspetto. E oltre alle erbe e alle bacche sappi che ci stanno pure la frutta e le noci! E anche le verdure dell'orto, volendo, se mi dai na mano a coltivarle. 😀 Per l'inverno facciamo scorta. 

  15. feritinvisibili ha detto:

    Grande Samo! Mi fai venire voglia, tentatrice!! Però per un trasferimento completo lassù a noci bacche e verze dell'orto aspetto che non resti alternativa tra i boschi e Dubai/Las Vegas

  16. feritinvisibili ha detto:

    Grande Samo! Mi fai venire voglia, tentatrice!! Però per un trasferimento completo lassù a noci bacche e verze dell'orto aspetto che non resti alternativa tra i boschi e Dubai/Las Vegas

  17. SinuoSaStrega ha detto:

    E' tutto fantasmagorico! L'isola a forma di palma è sorprendente, non sapevo che esistesse roba simile. Il tutto mi sa di esagerazione, sfida al superamento di ogni limite. Curioso davvero. Per quanto riguarda quel "coso" alto, no-no-no… parura, tanta parura….

  18. SinuoSaStrega ha detto:

    E' tutto fantasmagorico! L'isola a forma di palma è sorprendente, non sapevo che esistesse roba simile. Il tutto mi sa di esagerazione, sfida al superamento di ogni limite. Curioso davvero. Per quanto riguarda quel "coso" alto, no-no-no… parura, tanta parura….

  19. astrogigi ha detto:

    Sam, se mi fai trovare un cartone di the della lidl vengo io…..

    Io ho installato un telescopio nel giardino (da favola) della villa ( da favola) dell'italico vivaista che ha creato tutto ciò che è verde (piante fiori cespugli arredi ed ecocorredi vegetali) della prima palma.

    Mi ha narrato ben più che racconti da mille ed una notte.

    E non mi ha nascosto quasi l'imbarzzo nel vedere come venivano stanziati budget da capogiro (che per noi sono mezzo pil) solo per le vasche e le fontane….

    Ma percepivo la sua perplessità verso uno sforzo titanico là dove il deserto da una parte ed il mare dall'altra non mancavano ogni istante di ricordare come mal tollerassero l'intrusione costruttiva….ed in tempi non  sospetti indicava con saggezza nostrana che era meglio approfittare della festa finchè era possibile…cioè ancora per poco….

    A Las Vegas mi guardo bene dal perderci un minuto quando li vicino ho gli spazi desertici per cieli secchi e bui…tutte quelle luci….

    Come il vecchio dei film di Sergio Leone diceva dei treni…Beh, pfui, chifo !!!

    (breve off topic per una chicca che ho rmazzato a proposito dei baby candidati di beppe grillo alle comunali: un tizio in metro ha detto: "se vince lo sbarbato vedrai che in comune invece del gettone di presenza mette una pasticca di exstasy….o magari una sballata con la minetti…")

    Il peggio non ha mai fine

    anche peggio di dubai….e ce l'abbiamo qui a milano…

    politica ?
    beh, chifo. pfui

    notte Melo..alla prox

    GB

    (SAMMMMMMMMMMM Arrivooooooooooooooooooooooooooo)

  20. astrogigi ha detto:

    Sam, se mi fai trovare un cartone di the della lidl vengo io…..

    Io ho installato un telescopio nel giardino (da favola) della villa ( da favola) dell'italico vivaista che ha creato tutto ciò che è verde (piante fiori cespugli arredi ed ecocorredi vegetali) della prima palma.

    Mi ha narrato ben più che racconti da mille ed una notte.

    E non mi ha nascosto quasi l'imbarzzo nel vedere come venivano stanziati budget da capogiro (che per noi sono mezzo pil) solo per le vasche e le fontane….

    Ma percepivo la sua perplessità verso uno sforzo titanico là dove il deserto da una parte ed il mare dall'altra non mancavano ogni istante di ricordare come mal tollerassero l'intrusione costruttiva….ed in tempi non  sospetti indicava con saggezza nostrana che era meglio approfittare della festa finchè era possibile…cioè ancora per poco….

    A Las Vegas mi guardo bene dal perderci un minuto quando li vicino ho gli spazi desertici per cieli secchi e bui…tutte quelle luci….

    Come il vecchio dei film di Sergio Leone diceva dei treni…Beh, pfui, chifo !!!

    (breve off topic per una chicca che ho rmazzato a proposito dei baby candidati di beppe grillo alle comunali: un tizio in metro ha detto: "se vince lo sbarbato vedrai che in comune invece del gettone di presenza mette una pasticca di exstasy….o magari una sballata con la minetti…")

    Il peggio non ha mai fine

    anche peggio di dubai….e ce l'abbiamo qui a milano…

    politica ?
    beh, chifo. pfui

    notte Melo..alla prox

    GB

    (SAMMMMMMMMMMM Arrivooooooooooooooooooooooooooo)

  21. SAMOTHES ha detto:

     Astro, mo' t'aspetto 😀
    Mi farò mandare il tè della peggior marca della Lidl!

  22. SAMOTHES ha detto:

     Astro, mo' t'aspetto 😀
    Mi farò mandare il tè della peggior marca della Lidl!

  23. astrogigi ha detto:

    Ne hanno uno solo non puoi sbagliare


    perditi qui dentro Sam…ci si rivede dall'altra parte dello spazio-tempo….e tu sai di cosa parlo…

    GB

  24. astrogigi ha detto:

    Ne hanno uno solo non puoi sbagliare


    perditi qui dentro Sam…ci si rivede dall'altra parte dello spazio-tempo….e tu sai di cosa parlo…

    GB

  25. SAMOTHES ha detto:

    Uno solo? Cominciano a starmi simpatici. 
    E' na meraviglia! Arte pura… sembrano quadri astratti, meravigliaaaa! 
    A presto 🙂

  26. SAMOTHES ha detto:

    Uno solo? Cominciano a starmi simpatici. 
    E' na meraviglia! Arte pura… sembrano quadri astratti, meravigliaaaa! 
    A presto 🙂

  27. melogrande ha detto:

    Astro, quando finirà la festa per loro temo che sarà finita anche per noi…

    SAM in montagna posso venire anch' io ?
    Daiiiii…
    Sto in un angolino, non disturbo e so fare il nocino….

  28. melogrande ha detto:

    Astro, quando finirà la festa per loro temo che sarà finita anche per noi…

    SAM in montagna posso venire anch' io ?
    Daiiiii…
    Sto in un angolino, non disturbo e so fare il nocino….

  29. SAMOTHES ha detto:

    Ok, Melo. Se sai fare il nocino sei reclutato.
    Eeee, solo una curiosità: con l'orto come te la cavi? 

  30. SAMOTHES ha detto:

    Ok, Melo. Se sai fare il nocino sei reclutato.
    Eeee, solo una curiosità: con l'orto come te la cavi? 

  31. melogrande ha detto:

    Mmmm, sull' orto, dici ?
    Posso dare ottimi consigli…

  32. melogrande ha detto:

    Mmmm, sull' orto, dici ?
    Posso dare ottimi consigli…

  33. SAMOTHES ha detto:

    Ah, ho capito! Vabbuò, forse ci penserà Astro. Son certa che a lui piace coltivar roba sana, per poi spiluccarne qualche fogliolina di lattuga di qua e qualche bacca di ribes di là… per cena. Ma prima glielo chiedo, che non si sa mai… che lui sappia vivere anche solo di tè della Lidl. In tal caso l'orto lo trasformo in giardino fiorito e tagliamo la testa al toro. 

  34. SAMOTHES ha detto:

    Ah, ho capito! Vabbuò, forse ci penserà Astro. Son certa che a lui piace coltivar roba sana, per poi spiluccarne qualche fogliolina di lattuga di qua e qualche bacca di ribes di là… per cena. Ma prima glielo chiedo, che non si sa mai… che lui sappia vivere anche solo di tè della Lidl. In tal caso l'orto lo trasformo in giardino fiorito e tagliamo la testa al toro. 

  35. melogrande ha detto:

    Ehm, volendo posso dare consigli anche di giardinaggio, eh …

  36. melogrande ha detto:

    Ehm, volendo posso dare consigli anche di giardinaggio, eh …

  37. feritinvisibili ha detto:

    .. ma come Samo, siamo finiti a mangiare fiori? Dai che l'orto lo facciamo io e te! Sti omini! Loro li mandiamo a caccia, ok?
    Spetta che arrivo, prima che vi convertiate in fioristi…

  38. SAMOTHES ha detto:

    Grazie Melo, sei molto gentile (vabbeh), ma forse non è necessario: la mia idea di giardino si avvicina molto al concetto di prato naturale. Ovvero, lascio fare alla Natura, che lei ne sa più di me. Lo so, è un modo un po' ipocrita per deresponsabilizzarmi, ma se funziona…

  39. feritinvisibili ha detto:

    .. ma come Samo, siamo finiti a mangiare fiori? Dai che l'orto lo facciamo io e te! Sti omini! Loro li mandiamo a caccia, ok?
    Spetta che arrivo, prima che vi convertiate in fioristi…

  40. SAMOTHES ha detto:

    Grazie Melo, sei molto gentile (vabbeh), ma forse non è necessario: la mia idea di giardino si avvicina molto al concetto di prato naturale. Ovvero, lascio fare alla Natura, che lei ne sa più di me. Lo so, è un modo un po' ipocrita per deresponsabilizzarmi, ma se funziona…

  41. SAMOTHES ha detto:

    Feriti, non per scarsa fiducia, per carità, ma siamo certi che se ci affidiamo alle doti venatorie dei omeni, se magna? E poi Astro c'ha le stelle da vegliare e Melo prepara le scorte di nocino. NOn è che si mangian fiori… Astro si beve il the e Melo dice che fa il consigliere… e aspetta che crescano le verdure dell'orto me pare di aver capito… ma l'orto non c'è e allora mi sa che forse digiuna. Ma mentre Melo osserva il posto dell'orto e Astro dorme che di notte c'ha da fare, io e te possiamo cazzeggiare (si può dire qui?) allegramente fra i boschi e in mezzo ai prati e andar a mangiar la polenta nelle malghe alte. Ti va?

  42. SAMOTHES ha detto:

    Feriti, non per scarsa fiducia, per carità, ma siamo certi che se ci affidiamo alle doti venatorie dei omeni, se magna? E poi Astro c'ha le stelle da vegliare e Melo prepara le scorte di nocino. NOn è che si mangian fiori… Astro si beve il the e Melo dice che fa il consigliere… e aspetta che crescano le verdure dell'orto me pare di aver capito… ma l'orto non c'è e allora mi sa che forse digiuna. Ma mentre Melo osserva il posto dell'orto e Astro dorme che di notte c'ha da fare, io e te possiamo cazzeggiare (si può dire qui?) allegramente fra i boschi e in mezzo ai prati e andar a mangiar la polenta nelle malghe alte. Ti va?

  43. feritinvisibili ha detto:

    Le malghe alte mi vanno BENISSIMO Samo, sul cazzeggio ultimamente sono scarsa, ho trovato di meglio: nientedimeno che la GIOIA. Tutta colpa della Kabbalh, casomai ti chiacchiero un po' meglio di quella, che a scrivere dell'argomento proprio non ce la faccio, tu però sta tranquilla, se ti esce un cazzeggio io rido di gusto, giuro, stanne sicura.
    Riguardo l'omini qualcosa mi dice che a caccia ci andranno per forza… vedrai che tra stelle e contemplazioni quando gli verrà fame si daranno na mossa ((((:

  44. feritinvisibili ha detto:

    Le malghe alte mi vanno BENISSIMO Samo, sul cazzeggio ultimamente sono scarsa, ho trovato di meglio: nientedimeno che la GIOIA. Tutta colpa della Kabbalh, casomai ti chiacchiero un po' meglio di quella, che a scrivere dell'argomento proprio non ce la faccio, tu però sta tranquilla, se ti esce un cazzeggio io rido di gusto, giuro, stanne sicura.
    Riguardo l'omini qualcosa mi dice che a caccia ci andranno per forza… vedrai che tra stelle e contemplazioni quando gli verrà fame si daranno na mossa ((((:

  45. SAMOTHES ha detto:

    Feriti, beh.. se proprio ci vanno e prendon qualcosa reclameremo la nostra parte, è ovvio. A me il cazzeggio mi da anche gioia, volendo… ma suppongo si tratti di una gioia diversa quella della quale parli tu. O forse no, boh… Mi puoi parlare di ciò  che vuoi, che io assimilo qualsiasi cosa che ha sapore di conoscenza. Ed è perchè son gnuranta, sai com'è. 😛

  46. SAMOTHES ha detto:

    Feriti, beh.. se proprio ci vanno e prendon qualcosa reclameremo la nostra parte, è ovvio. A me il cazzeggio mi da anche gioia, volendo… ma suppongo si tratti di una gioia diversa quella della quale parli tu. O forse no, boh… Mi puoi parlare di ciò  che vuoi, che io assimilo qualsiasi cosa che ha sapore di conoscenza. Ed è perchè son gnuranta, sai com'è. 😛

  47. feritinvisibili ha detto:

    .. Samo tu che cazzeggi ed io che parlo di kabbalah? Ci vorrebbe un kabbalista, non una studentella fresca fresca come me…
    In ogni caso riguardo ad andare su per le malghe con te non c'è da pensarci manco un minuti di più: mi sto mettendo gli scarponi da montagna, arivoooooo

  48. feritinvisibili ha detto:

    .. Samo tu che cazzeggi ed io che parlo di kabbalah? Ci vorrebbe un kabbalista, non una studentella fresca fresca come me…
    In ogni caso riguardo ad andare su per le malghe con te non c'è da pensarci manco un minuti di più: mi sto mettendo gli scarponi da montagna, arivoooooo

  49. melogrande ha detto:

    Su, su che se intanto che parlate di kabbalah raccogliete i mirtilli dopo facciamo anche la marmellata, va bene ?

  50. melogrande ha detto:

    Su, su che se intanto che parlate di kabbalah raccogliete i mirtilli dopo facciamo anche la marmellata, va bene ?

  51. feritinvisibili ha detto:

    .. Melo e Astro, vi abbiamo zittito? Non sia mai, in tal caso ritiriamo tutto, vero Samo?

    (Samo, meglio che non gli diciamo che stiamo camminando su per la malga mentre scrivo…)

  52. feritinvisibili ha detto:

    .. Melo e Astro, vi abbiamo zittito? Non sia mai, in tal caso ritiriamo tutto, vero Samo?

    (Samo, meglio che non gli diciamo che stiamo camminando su per la malga mentre scrivo…)

  53. SAMOTHES ha detto:

    feriti…shhhhh… se raccogliamo i mirtilli e arriviamo alla malga ce li pappiamo con la panna montata, ok? Ma silenzio… che non si sappia, ci facciamo un mirtilliummaummaparty inter nos. shhhh…
    haeemmm, ma sto post, non parlava di palazzoni di duemila piani? 
    Sbaglio, o siamo un po' fuori tema?

  54. SAMOTHES ha detto:

    feriti…shhhhh… se raccogliamo i mirtilli e arriviamo alla malga ce li pappiamo con la panna montata, ok? Ma silenzio… che non si sappia, ci facciamo un mirtilliummaummaparty inter nos. shhhh…
    haeemmm, ma sto post, non parlava di palazzoni di duemila piani? 
    Sbaglio, o siamo un po' fuori tema?

  55. astrogigi ha detto:

    Caccia ? piuttosto mi cibo di bacche e radici. Sarei uomo felice se trovassi modo di armare un esercito di passerotti, beccacce, anatre e fagiani che con l'ausilio della marina (squali, barracuda e pirana) e delle forze di terra (tigri leoni e panterone miste) dessero la caccia ad inermi stormi di cacciatori smidollati che di solito usano i mortai per spappolare 35 grammi di volatile.
    mangio poco, spesso solo una volta al giorno e quando mi ricordo; ma vi garantisco che anche se bevo the o succo di mela della lidl, funziono come un bombardiere.
    Non sono un Agronomo e neppure un pollice verde.
    Ma amo il verde, la terra ed i suoi frutti.
    Non mangio solo poco, dormo anche meno.
    Dalle mille e mille notti trascorse a naso all'insù, mi è rimasta anche l'abitudine a zittire il corpo quando nel bello di una cosa che mi interessa, inizia a perder colpi.
    Gli anni che passano si stanno però portando via la capacità di evitare l'inversamente proporzionale ascesa dell'acidità nei modi a seguito dello scendere della freschezza del mio involucro umano (bleah….) 

    Detto questo, in un bosco o sui monti si sta zitti.
    ci si pasce della pace di quei luoghi alti
    kabbalah ?
    no grazie.
    magari un bel sudoku o un master mind a mille varibili
    o ancora meglio uno smantellamento metodico razionale di ogni fede rivelata.
    sarebbe godimento e non cazzeggio.
    e poi ho detto che non sparo sui pulcini
    e non sono un cacciatore.

    ma la prima che si azzarda a dire che sono un lazzarone che magna beve e nun fa un c….. la converto ai codici binari come espressione suprema di bellezza.

    questo vi tocca.

    Ah: zittire me l'è dura…..

    GB

  56. astrogigi ha detto:

    Caccia ? piuttosto mi cibo di bacche e radici. Sarei uomo felice se trovassi modo di armare un esercito di passerotti, beccacce, anatre e fagiani che con l'ausilio della marina (squali, barracuda e pirana) e delle forze di terra (tigri leoni e panterone miste) dessero la caccia ad inermi stormi di cacciatori smidollati che di solito usano i mortai per spappolare 35 grammi di volatile.
    mangio poco, spesso solo una volta al giorno e quando mi ricordo; ma vi garantisco che anche se bevo the o succo di mela della lidl, funziono come un bombardiere.
    Non sono un Agronomo e neppure un pollice verde.
    Ma amo il verde, la terra ed i suoi frutti.
    Non mangio solo poco, dormo anche meno.
    Dalle mille e mille notti trascorse a naso all'insù, mi è rimasta anche l'abitudine a zittire il corpo quando nel bello di una cosa che mi interessa, inizia a perder colpi.
    Gli anni che passano si stanno però portando via la capacità di evitare l'inversamente proporzionale ascesa dell'acidità nei modi a seguito dello scendere della freschezza del mio involucro umano (bleah….) 

    Detto questo, in un bosco o sui monti si sta zitti.
    ci si pasce della pace di quei luoghi alti
    kabbalah ?
    no grazie.
    magari un bel sudoku o un master mind a mille varibili
    o ancora meglio uno smantellamento metodico razionale di ogni fede rivelata.
    sarebbe godimento e non cazzeggio.
    e poi ho detto che non sparo sui pulcini
    e non sono un cacciatore.

    ma la prima che si azzarda a dire che sono un lazzarone che magna beve e nun fa un c….. la converto ai codici binari come espressione suprema di bellezza.

    questo vi tocca.

    Ah: zittire me l'è dura…..

    GB

  57. SAMOTHES ha detto:

    Astro, mi piace assai quando non si riesce a zittirti! 😀
    Penso si andrebbe daccordo, salvo il salto dei pasti! 
    Mi indispongono le conversioni, tutte le conversioni, anche quelle ai codici binari, quindi non mi permetterei mai di dire che sei un lazzarone che mgna, beve e non fa un c… !!!
    Non so giocare a sudoku e nemmeno a mastermind; tu comprendi, per fare giochi sociali bisogna vivere in società; qui solo solitario e quando si presenta l'occasione gioco a poker per arrotondare le sementi di fagioli per l'orto… (raramente, è ovvio). 

  58. SAMOTHES ha detto:

    Astro, mi piace assai quando non si riesce a zittirti! 😀
    Penso si andrebbe daccordo, salvo il salto dei pasti! 
    Mi indispongono le conversioni, tutte le conversioni, anche quelle ai codici binari, quindi non mi permetterei mai di dire che sei un lazzarone che mgna, beve e non fa un c… !!!
    Non so giocare a sudoku e nemmeno a mastermind; tu comprendi, per fare giochi sociali bisogna vivere in società; qui solo solitario e quando si presenta l'occasione gioco a poker per arrotondare le sementi di fagioli per l'orto… (raramente, è ovvio). 

  59. astrogigi ha detto:

    Sudoku e mastermind sono solitari…che muovono però miliardi di neuroni…
    i giochi di società di solito muovono altri …oni

    ormoni, mattoni, massoni….e nel mio caso c….oni….

    mi stufo dopo 2 decimi di secondo
    Sam, se ancora non si fosse capito, io sono un vero lupo solitario.
    Apprezzo solo la compagnia di cervelli pensanti disgiunti dai corpi
    ecco perchè apprezzo la rete.

    con tutto il mio essere invece gradisco solo il riflesso dei Cieli su di me: le Stelle che Tu citi sono silenti testimoni di una bellezzza e di una armonia che noi non possiamo cogleire se non in un rapido baluginio notturno.
    Non hanno bisogno di un limitato sistema come quello verbale o gestuale per comunicare la loro magia 
    basta un puntino di luce.
    e sono già molto più divine di tutti gli dei umani messi insieme.

    le mie parole non producono suoni in rete: spero producano pensieri, emozioni, sogni.

    non chiacchiere, rumore, disturbo.
    ma piccole fontane di luce.

    (basta thè. adesso camomilla….)

    notte

    GB

  60. astrogigi ha detto:

    Sudoku e mastermind sono solitari…che muovono però miliardi di neuroni…
    i giochi di società di solito muovono altri …oni

    ormoni, mattoni, massoni….e nel mio caso c….oni….

    mi stufo dopo 2 decimi di secondo
    Sam, se ancora non si fosse capito, io sono un vero lupo solitario.
    Apprezzo solo la compagnia di cervelli pensanti disgiunti dai corpi
    ecco perchè apprezzo la rete.

    con tutto il mio essere invece gradisco solo il riflesso dei Cieli su di me: le Stelle che Tu citi sono silenti testimoni di una bellezzza e di una armonia che noi non possiamo cogleire se non in un rapido baluginio notturno.
    Non hanno bisogno di un limitato sistema come quello verbale o gestuale per comunicare la loro magia 
    basta un puntino di luce.
    e sono già molto più divine di tutti gli dei umani messi insieme.

    le mie parole non producono suoni in rete: spero producano pensieri, emozioni, sogni.

    non chiacchiere, rumore, disturbo.
    ma piccole fontane di luce.

    (basta thè. adesso camomilla….)

    notte

    GB

  61. SAMOTHES ha detto:

    Pure io nei giochi di società sono una frana… a parte il poker ovviamente che mi serve per i fagioli. Allora devo imparare a giocare a sudoku e a mastermind… e magari imparo a veder le stelle silenti pure io, che quelle mi mancano, come tante altre cose che non conosco. Credo che tu produca luce con quel che scrivi… sì, mo' è così. La camomilla sempre della lidl suppongo. 😉 Notte 🙂

  62. SAMOTHES ha detto:

    Pure io nei giochi di società sono una frana… a parte il poker ovviamente che mi serve per i fagioli. Allora devo imparare a giocare a sudoku e a mastermind… e magari imparo a veder le stelle silenti pure io, che quelle mi mancano, come tante altre cose che non conosco. Credo che tu produca luce con quel che scrivi… sì, mo' è così. La camomilla sempre della lidl suppongo. 😉 Notte 🙂

  63. Diaktoros ha detto:

    Sarà pure un posto assurdo e immotivato, ma la creatività espressa nelle architetture di Dubai riesce ad affascinarmi. In fondo è caratteristico dell'uomo realizzare sogni e cavalcare l'impossibile, senza accettare limiti.

  64. Diaktoros ha detto:

    Sarà pure un posto assurdo e immotivato, ma la creatività espressa nelle architetture di Dubai riesce ad affascinarmi. In fondo è caratteristico dell'uomo realizzare sogni e cavalcare l'impossibile, senza accettare limiti.

che ne pensi ?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...