Volo basso

 
La vita è l’ eventuale,
possibile accidente,
la volontà inespressa,
pensiero che si tende,
gli dei che favoriscono
oppure che contrastano,
il caso, la fortuna,
non solo volizione.
Un po’ precipitoso
il volo immaginato,
s’ arresta fra le spine
d’ un piccolo roveto.
 
Annunci

6 commenti su “Volo basso

  1. LaPoetessaRossa ha detto:

    Così sull’altalena, avanti e indietro. Sempre più in altro e sempre più in basso e poi più in alto ancora. Una due tre trecento volte con gli occhi aperti e con gli occhi chiusi, guardando in alto oppure in basso. Ma le mani tengono strette le corde, dondolarsi fino al punto estremo è una vertigine con la cintura di sicurezza.

    Non è una cosa che si insegna ai bambini.
    Buttarsi dal punto più alto, staccando le mani e lanciandosi avanti, in un gesto goffo o acrobatico a seconda del fisico e dell’agilità.
    Che si atterri poi è un dato di fatto, chè nulla (tranne i sogni) possono contrastare la gravità.
    Ma l’importante è il volo e in quel momento tutto e niente può favorire un atterraggio morbido o uno schianto.
    Ma il volo, quell’attimo è vita pura, eternità di un secondo, è una sfida alla mortalità.

    Poi si tocca terra.
    E in un modo o nell’altro, sia con un salto perfettamente ammortizzato o con le ginocchia rotte, il nostro teatro d’azione resta Omaha Beach.

  2. chiccama ha detto:

    Ciao Francesco!!
    sapessi come si sposano i tuoi versi con la mia vita…
    ho volato basso in questi ultimi mesi e oggi mi sembra di librarmi in alto, forse i momenti bui sono finiti e sono riuscita a districarmi tra le spine del roveto…
    lo spero… è come se foss davvero primavera!!!
    ub abbraccio forte
    chicca

  3. melogrande ha detto:

    L’ importante è riuscire a volare, nonostante.

    Che bello ritrovarti, Chicca !

  4. utente anonimo ha detto:

    Quanto hai scritto mi ha fatto tornare in mente le parole di una vecchia(issima) canzone di Guccini.
    “E’ come equilibrarsi sugli specchi,
    ad ogni occhiata un po’ più vecchi,
    opachi, muti e deformanti.
    Frugare dentro ai soliti cassetti
    dove non c’è quel che ci metti
    e mai le cose più importanti.”

    Demian

  5. Morfea77 ha detto:

    [la vita è il perpetuo.il ripetersi di eventualità e di salti non programmati.ma programmabili a lungo termine se speriamo]

  6. melogrande ha detto:

    La direzione del volo la decidi tu, Morfea.
    Tutto il resto no.

che ne pensi ?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...