Fragile

 
Come un sacchetto vuoto esposto al vento
decollo, mi avvito,
mi poso e risollevo.

Come pietra d’ angolo di casa
m’ oppongo, resisto.
 
Attendo un taglio netto.
 
Annunci

13 commenti su “Fragile

  1. Dilia61 ha detto:

    cosi’ fragile… e cosi’ forte

    non per nulla hai scelto questa foto

  2. siipaziente ha detto:

    and into a new life you re -born .))

    thanks a lat

  3. melogrande ha detto:

    De Finite Ly Hope Full Ly May Be.
    Thanks 2U, lefty

  4. melogrande ha detto:

    Fragilità senza rassegnazione, Dilia.

  5. LaPoetessaRossa ha detto:

    SPECCHIO
    Ed ecco sul tronco
    si rompono gemme:
    un verde più nuovo dell’erba
    che il cuore riposa:
    il tronco pareva già morto,
    piegato sul botro.
    E tutto mi sa di miracolo;
    e sono quell’acqua di nube
    che oggi rispecchia nei fossi
    più azzurro il suo pezzo di cielo,
    quel verde che spacca la scorza
    che pure stanotte non c’era.
    Salvatore Quasimodo

    …ecco che cosa mi ricordano i tuoi versi. Questa bellissima poesia di Quasimodo. Non vorrei dire che la chiave di lettura migliore sta nel titolo.

    Ciao Melogrande.

  6. utente anonimo ha detto:

    talvolta gli artigli si ritraggono
    ed una candida mano
    attende solo la nostra fiducia.

    Demian

  7. melogrande ha detto:

    Vero.
    A volta ci si stanca di usare gli artigli, e si vorrebbe solo lasciar spuntare una gemma nuova da un tronco vecchio.

  8. utente anonimo ha detto:

    Da un po’ di tempo amo particolarmente la vita che ha il sopravvento sulla probabilita’…Cosi’ ho messo per caso delle lenticchie in un vaso e con stupore ho visto nascere delle piantine sottili e delicate; ho messo dei rami di forsizia nella terra e benche’ quasi tutti il giorno dopo fossero secchi uno di loro, meno fragile?, ha estratto “gli artigli” e aggrappandosi alla terra ha messo radice.
    Di questo periodo non amo i “tagli netti”. Ho bisogno di speranza, di continuita’, di amore “eterno”.
    ciao caro Melogrande.
    A volte e’ bello opporre resistenza.
    Loredana

  9. melogrande ha detto:

    “Nulla può essere unico o intero
    che non sia stato prima lacerato” W.B. Yeats

    La lenticchie fanno fiori azzurri bellissimi, chissà che non ti riesca di vederli…

    Ciao, Lori

  10. chiccama ha detto:

    una fragilità che è al tempo stasso compiutezza, forza…
    metafora e realtà di mescolano …
    bella , bella!!
    chicca

  11. utente anonimo ha detto:

    Davvero??Che meraviglia!
    Te lo faro’ sapere!
    Grazie!
    Loredana

    Se i tagli e le lacerazioni sono necessarie all’equilibrio…
    E’ che Tagliare mi rimanda brutalmente a Separare. E, come ti dicevo, di questi tempi mi e’ difficile aggiungere separazione a quella da papà che non so ancora capire…
    Che bello pero’ che mi hai detto dei fiori di lenticchia…
    Un bacio!

  12. siipaziente ha detto:

    ανοίγω το στόμα μου και ρίχνω έξω τη θάλασσα
    i open my mouth and exult the sea
    i open my mouth and throw out the Sea

che ne pensi ?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...