Anatomia del Melogrande

E’ tutta colpa di Dilia61, voglio che sia chiaro.
In un suo post scrive – testuale – quanto segue.
 
Premetto che non mi sono mai piaciute le catene, le ho sempre ignorate e anche questa volta non avevo alcuna intenzione di parteciparvi. Ma poi, leggendo i relativi post di Aranciacannela , di Robertomazzuia  e di Borbonico che mi hanno tirata in mezzo, mi sono resa conto che e’ un modo carino per conoscerci un po’ di piu’
Regole:
Parlare di otto cose che riguardano se stessi in un post dedicato,
scegliere otto persone da taggare avvisandole in privato (sperando che non ti odino)
 
Ho l’ onore di essere uno degli otto scelti… : – )
 
Ho anche provato, devo dire, a far finta di niente ma Dilia dispone, in misura persino maggiore rispetto alla media del genere femminile di quella, come chiamarla … determinazione nel raggiungere gli obiettivi ?
 
E poi, lo sanno tutti che le catene di Sant’ Antonio non si possono interrompere.
Mai, per nessun motivo. Assolutamente. Anatema a chi le spezza.
Ora, è chiaro anche che io a queste scaramanzie non credo minimamente. Neanche un po’. Uno razionale e con la mentalità scientifica come me ? Figuriamoci. Granito solido. Ci mancherebbe.
Però mi hanno spiegato che queste catene funzionano benissimo pure se uno non ci crede, anzi pare lo facciano apposta e meno uno ci crede più forte è la botta dell’ anatema.
Insomma.
Capitolo, in senso di resa, e capitolo nel senso che inizio a scrivere.
 
Però mi rendo subito conto che io otto cose da dire su di me non ce le ho, a meno di non mettermi a raccontare dei cibi che preferisco e delle musiche che detesto. Figurarsi a chi gliene può fregare qualcosa. E poi se uno proprio ha questo genere di trip, sul profilo di cose mie ne trova 112, altro che otto…
 
E allora decido di fare un po’ il furbo, e di cogliere questa occasione come pretesto per introdurre un test. Ai test in genere credo ancora meno che alle catene, però questo è fatto bene. L’ ho pescato su un blog che volentieri cito, diamo a Cesare quel che è di Cesare e pure a http://simonebocchetta.splinder.com/ il merito suo.
Il test è basato sulla teoria junghiana dei 30 tipi psicologici, lo potete trovare presso www.altamira.it/html/test_psico/test.asp e prevede una sessantina di domande a risposta multipla.
E’ un po’ una palla arrivare alla fine, ma per certi versi è pure una garanzia, visto che per sapere qualcosa di te un po’ di domande si dovranno pure fare, altrimenti è proprio una presa in giro. E poi, non prendetevela con me, che non è colpa mia, l’ ho già detto… ; )
Ecco dunque otto cose su di me, ma non sono io che le dico, è il parere di Altamira. Disclaimer totale.
Immagino non ve ne freghi nulla lo stesso ma, e qui sta la furbata, io ve le propongo solo ed esclusivamente per farvi vedere il tipo di dettagli che il test tira fuori, mica per dirvi come sono …
 
 
  1. Questo tipo “introverso-sentimento” riesce a coniugare delle caratteristiche apparentemente contraddittorie. E’infatti nello stesso tempo tranquillo ed appassionato, socievole e riservato.
 
  1. Ha una personalità complessa. Possiede una scala di valori molto differenziata che però non comunica apertamente o direttamente agli altri. La sua comunicazione è per così dire indiretta. Non cerca di spiegare o imporre i valori nei quali crede (come potrebbe fare un estroverso). Semplicemente si comporta in funzione dei principi ai quali aderisce. Per questo motivo può diventare un esempio per gli altri o anche essere un leader carismatico.
 
  1. E’ generalmente una persona ben organizzata, decisa e capace di pianificare razionalmente la sua esistenza. Ama porsi degli obiettivi e muoversi in situazioni chiare e ben definite.
 
  1. La sua funzione inferiore è il pensiero. Non particolarmente interessato ad analisi basate su un approccio freddamente logico e obiettivo. E’ aperto e interessato alle nuove idee ma tende a focalizzare la sua attenzione solo su un numero limitato di esse.
 
  1. Quando si dedica o si interessa a qualcosa lo fa in maniera approfondita. Non è un superficiale. Rischia però di tralasciare dei dettagli pratici importanti o di non prestare sufficiente attenzione alle cose nuove che bisogna fare. In alcuni casi appare come un eccentrico o un visionario.
 
  1. Ha bisogno, come la maggior parte degli introversi, di periodi di solitudine o di isolamento. Può avere delle spinte religiose o interessi spirituali. Frequentemente è anche interessato al campo psicologico. Generalmente non ha un senso pratico sviluppato e può non essere molto realistico.
 
  1. Tende ad esprimersi in maniera chiara, soprattutto per iscritto. E’ una persona tranquilla e gentile che sa ascoltare i suoi interlocutori senza cercare di imporsi. Attribuisce una grande importanza all’ armonia delle relazioni e sopporta con difficoltà le situazioni di tensione. Può mancare di flessibilità ed essere troppo drastico in alcune sue valutazioni. Tende ad offendersi con una certa facilità perché prende le cose molto seriamente e su un piano personale.
 
  1. Dal punto di vista lavorativo può essere attratto da professioni che lo mettano in contatto con le persone, soprattutto se gli consentono di instaurare rapporti personali. Essendo determinato ed organizzato può essere un buon dirigente. Preferisce le situazioni nelle quali può disporre di un grado elevato di indipendenza. Con le persone riesce a stabilire degli ottimi rapporti ma corre il rischio di non essere sempre giusto o imparziale pur di evitare degli scontri sgradevoli.
 
Bene.
Adesso sarebbe il momento delle nomination.
E qui mi rendo conto che otto amici da nominare non ce li ho, e se ce li avessi non so se li nominerei. E se poi invece di un’ anatema solo me ne becco otto ?
 
Facciamo così.
Chi legge il post ed ha voglia di accettare il gioco lo faccia, e me lo scriva in un commento.
Se arrivo ad otto sono salvo comunque, no ?
Altrimenti, ci penserà Dilia…
Annunci

7 commenti su “Anatomia del Melogrande

  1. Dilia61 ha detto:

    me l’hai fattaaaaaaaaa grrr, ma quanto sei furbetto! sai che me ne frega della catena… io volevo sapere 8 cose tue e tu hai svicolato!! ahahah sei terribile!

  2. Dilia61 ha detto:

    ps noto che non hai virgolettato ONORE ehehehe

  3. utente anonimo ha detto:

    Come te non saprei a chi scrivere per non interrompere la catena!
    Allora l’ho fatto anche io…Sono andata lì a vedere che ne avrebbero pensato di me. E quel che han pensato di me assomiglia abbastanza a cio’ che credo mi assomigli!
    Ecco il risultato…Non mi sembra malvagio!

    § Per questo tipo introverso, è di primaria importanza essere coerente con i valori nei quali crede.
    § Possiede una sorta di senso etico naturale o spontaneo che diventa spesso segretamente comunicativo.
    § In sua presenza le persone tendono a rispettare e seguire i valori nei quali crede. Esercita quindi un effetto positivo sugli altri.
    § E’ una persona calma e riservata.
    § E’ sensibile e capace di trattare la gente in maniera molto differenziata.
    § Sa infatti percepire, grazie alle sue ottime qualità intuitive, le differenze e le caratteristiche delle persone che ha di fronte.
    § Malgrado queste doti, può però apparire come un individuo freddo e distaccato a causa della sua introversione che lo porta o non aprirsi facilmente. è difficile da conoscere ed è molto selettivo nelle sue amicizie.
    § Ha tendenza a idealizzare le relazioni che per lui sono importanti con il rischio di subire alcune grosse delusioni.
    § Ha inoltre tendenza a personalizzare molto le situazioni con il risultato di essere facilmente ferito o piè semplicemente offeso. Ed essendo introverso tende a non “esternare” i suoi sentimenti quando sono stati feriti: si tiene tutto per sè.
    § La sua funzione inferiore è la sensazione. Non è quindi particolarmente realistico e pragmatico. Rischia di saltare troppo velocemente alle conclusioni, tralasciando l’analisi di fatti e dettagli importanti.
    § Preferisce seguire le sue ispirazioni, rischiando di commettere degli errori che potrebbe evitare.
    § Non ama prendere tempo per essere preciso.
    § E’ una persona creativa e curiosa. Aperta ed interessata a fare nuove conoscenze ma anche a conoscere nuove idee, libri, iniziative.
    § Ha frequentemente un amore spiccato per l’arte.
    § Può essere un buon comunicatore che si esprime in maniera appassionata.
    § Ha bisogno di periodi di solitudine o di isolamento.
    § Può avere delle forti spinte religiose o interessi spirituali.
    § Sul piano lavorativo può essere attratto da professioni che abbiano una componente umana, relazionale o basata sul linguaggio.
    § E’ forse il più intellettuale tra i tipi sentimento.
    § E’ inoltre molto leale nei confronti di una organizzazione capace di essere in sintonia con i suoi valori personali.

    Grazie Melogrande per l’ospitalita’ e la simpatica occasione!

    ‘Notte…
    Loredana

  4. melogrande ha detto:

    A me pare proprio un bel profilo, Lori.

  5. simonebocchetta ha detto:

    ben contento di esser stato utile 😉

  6. utente anonimo ha detto:

    Perchè non lasciarsi tentare dal gioco.
    Per una volta si può fare un test se come dice Melogrande si tratta di un test serio.
    Ed allora ecco le otto cose di me. Mi sembra mi si adattino bene.
    1)Questo tipo introverso e particolarmente affidabile e responsabile. Preciso e molto realistico. Il suo comportamento si basa fondamentalmente sui fatti e sull’esperienza che giudica e analizza in maniera meticolosa, paziente e sistematica.
    2)Si fida della logica e dell’obiettività ha difficoltà a capire le persone che non basano il loro comportamento su questi due pilastri della sua esistenza! Non prende decisioni impulsive. E’ tranquillo, serio e coscienzioso.
    3)Ha un’etica del lavoro sviluppata che lo induce per esempio a non lasciare incompiuto un lavoro che ha iniziato. Prima finisce quello che deve fare e solo dopo si riposa. Ama essere lasciato in pace quando deve fare qualcosa. Sa quello che fa e quando reputa di aver capito cosa deve fare non ha bisogno di una supervisione. E’ perseverante e non si scoraggia facilmente. E’ generalmente abile nei lavori manuali e ama farli. Spesso sono per questo tipo un modo produttivo per rilassarsi.
    4)Frequentemente è anche un grande lettore. Se è uno sportivo, tende a preferire gli sport che lo mettono in contatto diretto con la natura.
    5)La sua funzione inferiore è il sentimento. Socialmente tende a essere riservato e non particolarmente caloroso. Può dare l’impressione di essere indifferente o insensibile ai sentimenti degli altri. Inoltre si lascia difficilmente influenzare e non sembra attribuire molta importanza all’opinione degli estranei.
    6)Preferisce generalmente trovarsi in ambienti a lui familiari e con persone familiari. E’ un conservatore ed ha una bassa propensione al rischio. Se non dispone dell’esperienza (sua o di qualcun altro) per poter giudicare un nuovo progetto si sente a disagio e tende a rigettarlo con scetticismo. Può diventare negativo, scettico e testardo. Preferisce fare le cose che sono già state sperimentate.
    7)Sul piano lavorativo le sue qualità sono molto preziose. Oltre a essere molto affidabile, realistico e analitico, lavora intensamente e con autonomia. E’ attento ai dettagli, paziente e tollerante nei confronti della routine. La sua prudenza ne fa un amministratore molto oculato.
    8)Con le persone può avere una certa difficoltà causa della distanza che spontaneamente tende a mantenere. Generalmente compensa questa caratteristica con la capacità d essere obiettivo e un senso etico sviluppato.

    hesse

  7. utente anonimo ha detto:

    Quasi tutte. Ma così deve essere.

    hesse

che ne pensi ?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...