Piccoli Darwinismi


In principio era concreto,

del tutto letterale,

il mondo conteneva le cose elementari.

Sassi, acqua, luce, tenebre, atmosfera,

semplice, stabilito,

affidabile persino,

e niente da controllare.

La prima alga – già così complessa,

lei si riproduceva,

nientemeno.

E poi di più, di più,

una spirale è la vita,

una vertigine d’ evoluzione,

e striscia in fondo al mare,

fra predatori e prede,

e simbiosi e parassiti,

istinti in  equilibrio,

a far ciò che si deve.

Ma che bisogno c’ era

poi di guardarsi dentro,

che bisogno c’ era

che qualcuno dicesse:

“Mi sbaglio, dunque sono” ?

Il cosmo era annoiato ?

Forse cercava guai,

forse voleva solo guardarsi bene in faccia.

Riconoscersi, magari ?

http://stat.radioblogclub.com/radio.blog/skins/mini/player.swf

Annunci

Un commento su “Piccoli Darwinismi

  1. utente anonimo ha detto:

    All’inizio era tutto,
    per gioco mutevole
    dalla Natura al Cosmo
    si perpetua il gioco
    ma ora tutto è spiegato.
    Disincanto.

    Demian

che ne pensi ?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...